Firmato il Nuovo CCNL del Comparto Sanità 2019/2021

Il 02 Novembre 2022 è stato siglato il Nuovo CCNL del Comparto Sanita’2019/2021, firma che per la prima volta nella storia è stata apposta anche dal NurSind; ricordiamo che il precedente contratto collettivo non era stato firmato dal NurSind in quanto , si riteneva che ledesse la dignità dei lavoratori che aspettavano un minimo di riconoscimento dopo 9 anni di blocco.

La prima grande novità, nata grazie alla volontà di NurSind, mobilitatosi a Roma, nell’ottobre 2020, è l’indennità di specificità infermieristica, riconoscimento e valorizzazione delle competenze e delle specifiche attività svolte dal personale infermieristico. Altro istituto che cambio è quello legato alla mobilità. Di fatti dopo la firma del CCNL 2016-2018, NurSind aveva chiesto di far chiarezza su uno degli aspetti della mobilità molto utilizzato nel comparto sanità, la mobilità “per compensazione” o “per interscambio” che, con la disapplicazione delle precedenti norme, non trovava più presenza nel contratto. Da oggi ogni Azienda deve indire un bando, da emanarsi con cadenza annuale riportante i profili ricercati indicandone le procedure e criteri di valutazione.

Viene introdotta la nuova indennità per chi opera nei Pronto Soccorso un giusto riconoscimento per carico di lavoro professionale fisico/psicologico per chi opera front-line delle strutture sanitarie.

Il nuovo istituto dell’orario di lavoro sarà incentrato sulla conciliazione dei tempi di vita e di lavoro

introducendo il diritto a turnazione opposta per infermieri ed ostetriche genitori di figli minori di 12 anni con particolare riguardo alla casistica riguardante genitori entrambi lavoratori turnisti, ed  una programmazione della turnistica che deve essere formalizzata almeno entro il giorno 20 del mese precedente. Ed ancora nuovo sistema di classificazione del personale, modifica del calcolo dei permessi, riconoscimento del tempo della consegna e della vestizione, riconoscimento della formazione professionale facoltativo, reperibilità e tanto altro ancora.

Senza ombra di dubbio un Contratto veramente innovativo e favorevole per tutti i lavoratori, che prevede un aumento medio di 175 euro lordi mensili , completamente tutt’altra cosa rispetto al precedente che vedeva un aumento di 60 euro lorde e con un sistema di istituti contrattuali bloccati ed anacronistici a tal punto che a distanza di pochi anni ha visto cessare la gran parte degli articoli inseriti in quel CCNL 2016/2018 proprio con la ratifica del nuovo CCNL .

Come Segreteria NurSind stiamo già programmando degli eventi formativi diretti a tutti gli Iscritti e non per informarli e formarli al meglio su tutte le novità del nuovo contratto.

La Segreteria e la RSU
NurSind Ragusa