Congedo parentale Covid. Come inoltrare domanda.

Con il messaggio 4564 del 21 dicembre 2021 l’INPS comunica le modalità della presentazione della domanda per i congedi parentali previsti per i lavoratori dipendenti con figli affetti da Covid 19 che siano in quarantena o con attività didattica o educativa in presenza sospesa o con centri diurni assistenziali chiusi. Con il messaggio 4564 del 21 dicembre 2021 l’INPS comunica le modalità della presentazione della domanda per i congedi parentali di cui all’articolo 9 del decreto-legge 21 ottobre 2021, n. 146 ovvero, i congedi previsti per i lavoratori dipendenti con figli affetti da Covid 19 che siano in quarantena o con attività didattica o educativa in presenza sospesa o con centri diurni assistenziali chiusi. Il congedo prevede che il lavoratore dipendente genitore di figlio convivente minore di anni quattordici, alternativamente all’altro genitore, può astenersi dal lavoro per un periodo corrispondente in tutto o in parte alla durata della sospensione dell’attività didattica o educativa in presenza del figlio, alla durata dell’infezione da SARS-CoV-2  del figlio, nonché alla durata della quarantena del figlio disposta  dal Dipartimento di prevenzione della azienda sanitaria locale (ASL) territorialmente competente a seguito di contatto ovunque avvenuto. Il medesimo beneficio è riconosciuto altresì ai genitori di figli con disabilità in situazione di gravità accertata ai sensi della Legge 104/92, a prescindere dall’età del figlio, oltre per quanto sopra riportato, anche nel caso in cui il figlio frequenti centri diurni a carattere assistenziale dei quali sia stata disposta la chiusura.

La domanda deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica, attraverso uno dei seguenti canali:

  • tramite il portale web dell’Istituto www.inps.it, nell’ambito dei servizi per presentare le domande di “Maternità e congedo parentale lavoratori dipendenti, autonomi, gestione separata”, se si è in possesso di credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) di almeno II livello, della Carta di identità elettronica (CIE) o della Carta Nazionale dei Servizi (CNS);
  • tramite il Contact center integrato, chiamando il numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164.164 (da rete mobile a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori);
  • tramite gli Istituti di Patronato, utilizzando i servizi offerti gratuitamente dagli stessi.

Nel messaggio si forniscono le indicazioni sulla modalità di presentazione delle domande relative al “Congedo parentale SARS CoV-2” per lavoratori dipendenti. La domanda di “Congedo parentale SARS CoV-2” dei lavoratori dipendenti del settore privato può essere presentata anche per convertire i periodi di congedo parentale e di prolungamento di congedo parentale fruiti a partire dall’inizio dell’anno scolastico 2021/2022 e fino al 21 ottobre 2021. Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro della salute Roberto Speranza, ha approvato un Decreto Legge che prevede la proroga dello stato di emergenza nazionale e delle misure per il contenimento dell’epidemia da COVID-19 fino al 31 marzo 2022.
Per opportuna conoscenza si rimanda alla lettura del messaggio INPS 4564 del 21 dicembre 2021 reperibile al seguente link:
https://servizi2.inps.it/servizi/CircMessStd/VisualizzaDoc.aspx?tipologia=circmess&idunivoco=13636

La Segreteria e la RSU
NurSind Ragusa