Asp Ragusa, il Nursind: scatta la corsa a un posto di infermiere, oltre 265 i posti da ricoprire

Pubblicata presso l’albo pretorio dell’ASP 7 di Ragusa , con delibera n°1292 del 27/05/2022 , la nuova proposta del Piano del Fabbisogno del Personale anni 2022-2023, dove negli allegati possiamo notare come attualmente risultano presenti presso l’ASP di Ragusa n°1188 Infermieri con contratto a tempo  Indeterminato e ben  265 posti vacanti, ricoperti dagli attuali incarichi a tempo determinato. La programmazione evidenzia come l’impegno per il 2022 è quello di cercare di assumere ben 235 Infermieri, 11 per il 2023 e infine 67 nel 2024 fino al raggiungimento dei posti liberi in dotazione organica che risulta essere al completo annoverando 1.458 posti totali di Infermiere.

Questa modulazione è sempre suscettibile di variazioni influenzate sia dai fondi legati alle assunzioni e stanziati dalla Regione sia dal numero di personale che andrà in quiescenza o che lo ha già fatto negli scorsi anni.

Era il 20 maggio del 2021 quando avevamo sollevato diverse perplessità in merito alla dotazioni organica presentata dall’ASP di Ragusa, che ritenevamo deficitaria di posti per Infermiere ed OSS in considerazione dei servizi che si proponeva offrire il nostro servizio sanitario provinciale. All’epoca avevamo interessato anche tutte le forze politiche del territorio Ibleo; appello che fù ascoltato e preso in considerazione solo dall’On. Dipasquale del Partito Democratico e dall’On. Campo del Movimento 5 Stelle che si sono fatti portavoce in Regione ed in Commissione Sanità dei dubbi sollevati dal NurSind di Ragusa. Con notevole piacere abbiamo appreso che nel Dicembre 2021 la nuova dotazione organica annoverava un aumento di posti per Infermieri e l’inserimento ( come avevamo segnalato ) di posti per Infermiere Pediatrico.

Al percorso delle assunzione si deve aggiungere anche la recente pubblicazione della Legge di Stabilità Regionale 2022-2024 in Gazzetta Ufficiale della Regione Sicilia Parte I n°24, che al comma 91 dell’art.13 procede ad attuare quanto previsto all’art.1comma 268 lett.b della Legge di Bilancio n°234 del 30/12/2021, nella quale viene stabilito che le Aziende del Servizio Sanitario Regionale entro il 31 dicembre 2022  provvedano preliminarmente alla ricognizione del fabbisogno di personale e in applicazione delle previsioni di legge assicurino i percorsi di stabilizzazione per il personale di ruolo sanitario, tecnico e amministrativo, che siano stati reclutati a tempo determinato con procedure concorsuali, ivi incluse le selezioni con incarichi individuali a tempo determinato che abbia maturato o che maturerà (al 31 Dicembre 2022) i 18 mesi previsti dalla legge 234/21. Presso la nostra ASP, molti colleghi hanno trovato possibilità di lavoro , grazie e purtroppo, al recente periodo di pandemia che ha messo a nudo la fragilità di un sistema sanitario Nazionale e Regionale che negli anni ha prodotto solo tagli al personale; molti di questi colleghi sono stati già stabilizzati , alcuni hanno già raggiunto i 36 mesi ed altri li raggiungeranno a fine anno. Inoltre la norma Regionale apre la possibilità di ricevere un contratto a tempo indeterminato a tutti quei colleghi che abbia maturato o che matureranno al 31 Dicembre 2022 i 18 mesi d’incarico.

Non dobbiamo perdere di vista inoltre la graduatoria della mobilità del bacino orinatele indetta nel 2019 che, ci auguriamo, venga estesa a più dei semplici 97 posti messi a disposizione per Infermieri, considerato che la maggior parte di quest’ultimi sono Infermieri che hanno deciso di andare lontano dalla propria terra e dai propri affetti perché hanno preferito partecipare e vincere concorsi pubblici fuori regione per crearsi un futuro che all’epoca la nostra Regione non garantiva , e che adesso vorrebbero rientrare nella nostra regione, portando con se l’esperienza fatta in ambienti e culture sanitarie diverse dalla nostra.

Come Segreteria NurSind di Ragusa, vigileremo a garanzia delle procedure sia di stabilizzazione che di mobilità augurandoci che a tutti i colleghi , sia incaricati che di ruolo presso altre Aziende, da stabilizzare o da assumere in mobilità, ricevano il giusto segnale sia dalla Politica che dei futuri Commissari delle ASP Siciliane e soprattutto della Nostra ASP.

La Segreteria e La RSU
NurSnd Ragusa

Rassegna Stampa